Estero

L'anno di 21 Savage e la collaborazione con Snipes e Playstation

Il 2020 ha visto 21 Savage assoluto protagonista

Articolo di
Redazione
on
29
-
11
-
2020

Quando nel 2016 uscì “Savage Mode” di 21 Savage e Metro Boomin, il rap di tutto il mondo si trovava in una fase di transizione tra passato e futuro, download e streaming, blog e Soundlcloud.
Il successo del mixtape, inizialmente, fece pensare che da lì a poco sarebbero spuntati migliaia di altri progetti simili intenti a replicare il modello vincente del rapper di Atlanta, ma la verità è che non c’è mai stato nulla come 21 Savage da quando abbiamo visto 21 Savage.

‍
Eppure, sembrava quasi non avesse mai ricevuto il riconoscimento che meritava veramente. Tutto ciò che ha ottenuto sembrava inevitabile, come se il pubblico e l'industria stessero aspettando che commettesse un errore.
Il killer spietato di “Savage Mode” col tempo ha però imparato a mostrarci diversi lati del suo personaggio, raccontandosi come non aveva mai fatto prima, soprattutto nell’album “I am > I was” del 2018.

‍
Da quel 2016 sono cambiate tante cose e anche 21 è diventato un artista più completo. Per questo all’annuncio dell’attesissimo “Savage Mode 2”, non era facile presagire se si sarebbe trattato più di un reboot nostalgico o di un vero e proprio sequel.

‍

Ad accompagnare l’attesa del progetto è poi arrivato uno dei migliori marketing discografici dell’anno, con trailer epici con Morgan Freeman, incluso anche nella narrazione del disco e copertina vietata ai non amanti del South Rap. Un antipasto che ha costruito le basi per quello che si è rivelato uno dei migliori sequel mai realizzati negli ultimi anni. Un disco cupo, halloweenesco e che ha portato avanti il filone irreplicabile lanciato nel 2016.

‍

“Savage Mode 2” nella settimana di debutto ha venduto 166.000 copie solo negli Stati Uniti, partendo alla posizione numero 1 della Billboard Charts, diventando il disco di 21 Savage più venduto nella prima settimana e forse uno dei migliori dell’anno per la critica.

‍

‍

‍


Nell’anno più redditizio della sua carriera però serviva una chiusura degna. Arriva così la partnership con Playstation e Snipes per il lancio della nuova collezione di vestiti dedicata all’attesa PS5, che ha lo scopo di raggiungere un pubblico ben più ampio del gamer: con dettagli riflettenti e materiali premium, è ispirata alla storia e all’iconografia di PlayStation e presenta un’ampia varietà di capi di abbigliamento, tra cui felpe, giacche, tees, joggers, beanies, guanti e calzini. Snipes with PlayStation è acquistabile online e in tutti gli store Snipes.

‍

In questo articolo:
Share this article:
Autore:
Redazione
Leggi i nostri nuovi articoli in anteprima ogni settimana
Grazie per esserti iscritto alla nostra newsletter!
Oops! Qualcosa è andato storto durante l'iscrizione.